Amalfi - Pontile Coppola - Dalla costa alla storia – Punta Campanella e l’Antica Stabie

Castellammare di Stabia e il Golfo di Napoli

Campania
Cultura e natura


69.5 Km

Da Amalfi a Punta Campanella fino a Castellammare di Stabia, l’Antica Stabiae, è tutta una meraviglia. L'area protetta di Punta Campanella è un paradiso di biodiversità dove scoprire una flora rara e una fauna avicola e marina d'eccezione. Castellammare di Stabia affascina per la vita notturna e vanta un importante Museo Archeologico con reperti relativi alle eruzioni vulcaniche vesuviane.

 

In occasione di Expo Milano 2015, il Governo italiano ha promosso l’iniziativa “EXPO E TERRITORI”, viaggio alla scoperta dei tesori nascosti e delle eccellenze agroalimentari dei territori italiani. Ove indicato “EXPO E TERRITORI” si tratta di bene culturale interessato dall’iniziativa.

Porto di Amalfi

Amalfi, Salerno

Porto di Amalfi

La Marina Coppola si trova nella parte più sicura e riparata del porto, protetto da tutte le avverse condizioni meteo-marine, avvolto in un abbraccio rassicurante dal Molo Foraneo.

Vai alla scheda del porto

44.6 Km

Area Marina Protetta di Punta Campanella

Positano

Area Marina Protetta di Punta Campanella

Tra Massa Lubrense e Positano l'area marina di Punta Campanella protegge circa 40 km di costa e le acque antistanti. Ricchissima di flora e fauna, in particolare avicola e marina, è zona d'interesse mediterraneo. Sul promontorio di Punta Campanella sorge la Torre di Minerva, costruita nel 1335 per avvistare i pirati e allertare tutta la penisola sorrentina, con il suono di una campana, da cui il nome dell'area.

+ Informazioni

Castellammare di Stabia: Museo Stabiano, Scavi archeologici di Stabiae, Villa di Arianna, Palazzo reale di Quisisana, Castello medievale (EXPO E TERRITORI)

Castellammare di Stabia

Castellammare di Stabia: Museo Stabiano, Scavi archeologici di Stabiae, Villa di Arianna, Palazzo reale di Quisisana, Castello medievale (EXPO E TERRITORI)

Le origini della città di Stabiae (oggi Castellammare di Stabia) risalgono al VII sec. a.C. con la presenza di traffici commerciali etruschi, greci, sanniti e, poi, romani. Nell’89 a.C., la città fu distrutta da Silla e fu poi definitivamente sepolta dall'eruzione del Vesuvio (79 d.C.). Nel suo Museo archeologico sono presenti circa 8.000 reperti provenienti dall'area archeologica dove è visitabile la Villa di Arianna. A Castellamare di notevole interesse è il Palazzo Reale Quisisana, reggia risalente al XIII sec. dove . Nel Castello Medievale costruito nel IX secolo dal duca di Sorrento dimorarono Giuseppe Bonaparte e Gioacchino Murat. Degne di nota per il valore storico anche le molte architetture religiose e civili presenti in città tra cui la Casa del Fascio.

+ Informazioni

69.5 Km

torna allo Skip Menu