Castellammare di Stabia - Marina di Stabia - Dalla pasta ai formaggi il percorso del gregge - da Gragnano ai Monti Lattari

Lettere, il castello

Campania
Cultura e natura


29.5 Km

Da Castellammare di Stabia l'itinerario che porta a Gragnano e ai Monti Lattari ci tuffa nelle tradizioni culinarie della Campania. Gragnano è "la città della pasta" coi suoi mulini risalenti al 1500, mentre il Parco dei Monti Lattari, lo dice il nome, è da tempo immemorabile il paradiso delle greggi che vi producono un ottimo latte per la trasformazione casearia..

 

In occasione di Expo Milano 2015, il Governo italiano ha promosso l’iniziativa “EXPO E TERRITORI”, viaggio alla scoperta dei tesori nascosti e delle eccellenze agroalimentari dei territori italiani. Ove indicato “EXPO E TERRITORI” si tratta di bene culturale interessato dall’iniziativa.

Marina di Stabia

Castellammare di Stabia, Napoli

Marina di Stabia

La posizione e la dolcezza del clima ne fanno il porto ideale per vivere il mare anche nelle splendide giornate invernali. La vicinanza a Capri, Amalfi, Positano, Sorrento, unita alla cortesia degli addetti ed alla qualità dei servizi, rendono piacevole l'ormeggio ai dipartisti più esigenti.

Vai alla scheda del porto

6.2 Km

Gragnano: Borgo di Castello, Valle dei Mulini (EXPO E TERRITORI)

Gragnano

Gragnano: Borgo di Castello, Valle dei Mulini (EXPO E TERRITORI)

Gragnano è un nome noto in tutto il mondo per via dei suoi antichi pastifici che risalgono al 1500. Conosciuta anche come "città della pasta" per via di questa tradizione produttiva, sorge in cima alla cosidetta Valle dei Mulini dove sfociano le fonti montane la cui acqua sorgiva conferisce alla pasta un sapore caratteristico. Nel paese sono visibili i resti di un Castello (Borgo) risalente al X secolo.

+ Informazioni

Parco regionale dei Monti Lattari

Parco regionale dei Monti Lattari

Parco regionale dei Monti Lattari

Il Parco regionale dei Monti Lattari deve il suo nome al latte delle pecore che vi pascolano. Distribuito su di un'area di 160 km tra la penisola sorrentina e quella amalfitana, è ricco di biodiversità. Tra gli itinerari più frequentati, il Sentiero degli dei che da Bomerano porta a Positano attraversando antiche vie in una alternanza di pareti e grotte, ruderi di antiche abitazioni, boschi e terrazze a picco sul mare. L'itinerario della Valle delle Ferriere invece conduce a un'area ricca d'acqua motivo per cui nel passato vi si installarono ferriere e cartiere, queste ultime ancora visibili scendendo verso Amalfi.

+ Informazioni

17 Km

29.5 Km

Lettere: Castello e annessa area archeologica medievale (EXPO E TERRITORI)

Lettere

Lettere: Castello e annessa area archeologica medievale (EXPO E TERRITORI)

Lettere è un piccolo paese dell'area metropolitana di Napoli che vanta preziosi monumenti come il Castello medievale del XI sec. e la Chiesa di Santa Maria Assunta e San Giovanni Battista del 1570. Quest’ultima al suo interno custodisce una preziosa statua di Sant’Anna in stucco e legno del XVI sec. I festeggiamenti dedicati alla santa tra luglio e agosto attirano migliaia di pellegrini.

+ Informazioni

torna allo Skip Menu